Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

PROTEZIONE PASSIVA

27 Luglio, 2016

TRIESTE – 27 LUGLIO 2016, 9:00-13:00 > 14:00-18:00

RESISTENZA AL FUOCO
Certificazione con metodo sperimentale e protettivi antincendio

CORSO

CERTIFICAZIONI DI RESISTENZA AL FUOCO: corretta compilazione dei modelli CERT REI 2012, per prodotti con intrinseca resistenza al fuoco e protettivi antincendio

PROTETTIVI ANTINCENDIO: durabilità, marchi CE con requisito di resistenza fuoco, tecnologie disponibili e asseverazioni di rinnovo

CONTENUTI E OBIETTIVI

Certificazioni di resistenza al fuoco: corretta compilazione dei modelli CERT REI 2012, per prodotti con intrinseca resistenza al fuoco e protettivi antincendio

Contenuti

Le novità introdotte dal D.P.R. 151/2011 e le responsabilità per il progettista nel campo della resistenza al fuoco. Utilizzo del DM 16/2/07 e del DM 3/8/15 e modalità di verifica della resistenza al fuoco di elementi strutturali e di compartimentazione. La protezione passiva e la certificazione della resistenza al fuoco degli elementi costruttivi, con particolare riferimento alle norme di collaudo, ai campi di diretta applicazione ed al calcolo strutturale (per acciaio e cls). La compilazione dei modelli CERT REI per le certificazioni di resistenza al fuoco e dell’asseverazione di rinnovo.

Obiettivi
Conoscere le responsabilità del professionista sulla resistenza al fuoco collegate all’introduzione della SCIA e dei Modelli CERT, fornire le informazioni propedeutiche ad una corretta valutazione tecnico-normativa sulla scelta della soluzione tecnica in grado di perseguire la sicurezza in condizioni di incendio, garantendo la resistenza al fuoco delle strutture portanti e separanti. Conoscenza delle principali differenze fra il DM 16/2/07 ed il DM 3/8/15 nella resistenza al fuoco e compartimentazione. Introduzione alla corretta compilazione dei modelli CERT REI e asseverazione di rinnovo. Conoscenza dell’attuale normativa di collaudo e valutazione per la verifica della resistenza al fuoco di elementi strutturali.

Programma
Accenni al D.P.R. 151/2011 e DM 7 agosto 2012.
DM 16 febbraio 2007 e DM 3 Agosto 2015
• Modalità di verifica della resistenza al fuoco
• Norme di prova per elementi strutturali e di compartimentazione (pareti, soffitti, canali, barriere passive, canali di servizio)
• Norme EN 13381- x – Calcolo strutturale
• Norme EN 1364- x
• Norme EN 1365- x
• Norme EN 1366- x
• Fascicoli tecnici
• Compilazione modelli CERT REI DICH PROD

Protettivi antincendio: durabilità, marchio CE con requisito di resistenza fuoco, tecnologie disponibili e asseverazioni di rinnovo

Contenuti
Tecnologie disponibili per protettivi antincendio (lastre, intonaci e pitture intumescenti). Concetto di durabilità, manutenzione e stato di degrado. ETAG e hEN. Marcatura CE di prodotti e kit con requisito di resistenza al fuoco. DoP e rapporti di classificazione attestanti le prestazioni. Compilazione dei modelli ministeriali per l ’asseverazione di rinnovo e valutazione di casi pratici

Obiettivi
Scelta consapevole dei migliori protettivi in funzione degli obiettivi di sicurezza, delle esigenze di cantiere e delle condizioni al contorno.Conoscenza dei concetti di working life, durabilità e manutenzione per i protettivi antincendio. Corretto utilizzo del marchio CE, delle ETA e delle DoP. Valutazione dello stato di degrado.

Programma
Protettivi antincendio: tecnologie disponibili ed analisi critica delle loro caratteristiche.
Working life e durabilità dei protettivi antincendio (ETAG/ EC) Marcatura CE, ETA e DoP
Utilizzo della marcatura CE nel DICH PROD e CERT REI.

ORGANIZZATO DA

ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI TRIESTE

ENAIP Friuli Venezia Giulia di Trieste

IN COLLABORAZIONE CON

ASSOCIAZIONE FIREPRO

RELATORI

Claudio TRAVERSO
Direttore tecnico Promat SpA
Professionista antincendio secondo D.L. 139/2006 (ex Legge 818/84). Esperto nel campo dei protettivi dal fuoco e della normazione di prevenzione incendi.

Dettagli

Data:
27 Luglio, 2016
Categoria Evento:
Tag Evento: