Bari > PROT. ATTIVA

BARI – 05 DICEMBRE 2019
Centro Congressi Parco dei Principi
via Vito Vasile – 70128 Bari – Palese
H. 9:00 – 17:30

CONDIZIONI DI PARTECIPAZIONE IN LOCANDINA
LE ISCRIZIONI VERRANNO RACCOLTE FINO AD ESAURIMENTO DEI POSTI DISPONIBILI

In attesa di autorizzazione ai fini del riconoscimento delle ore di aggiornamento per i professionisti iscritti negli elenchi del Ministero dell’interno (art. 7 del D.M. 5 agosto 2011 e s.m.i.)

Il seminario è valevole:
CFP in base al Regolamento per la formazione degli Ingegneri

LE GIORNATE DELLA PREVENZIONE INCENDI
IV EDIZIONE
“LA FINE DEL DOPPIO BINARIO: RIFLESSIONE SULLA NUOVA VERSIONE DEL CODICE”

 



CORSO 05/12/19 | ORE 9:00-17:30
PROTEZIONE ATTIVA ANTINCENDIO



Contenuti e obiettivi

Il corso si propone di:
−  Fornire al progettista le basi per la progettazione degli impianti fissi di estinzione incendi ad alimentazione idrica ed impianti speciali con la metodologia dell’approccio logico prestazionale
−  analizzare progetti e confrontando diverse soluzioni impiantistiche al fine di ottemperare alle richieste della normativa, alle regole di buona tecnica e al contenimento dei costi.
−  Mettere in evidenza gli aspetti progettuali e manutentivi che condizionano le responsabilità nella gestione della sicurezza antincendio.
−  Descrivere l’importanza della documentazione che consente di dimostrare il rispetto delle normative e di definire le responsabilità

Il corso avrà i contenuti seguenti:
−  Analisi dei processi di progettazione dei sistemi di spegnimento secondo la regola dell’arte
−  Le norme tecniche di riferimento di riferimento (Nazionali, europee e internazionali)
−  La marcatura CE dei prodotti e le certificazioni relative
−  la documentazione certificativa da predisporre in fase di SCIA.


ORGANIZZATO DA

ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI BARI

IN COLLABORAZIONE CON

ASSOCIAZIONE FIREPRO

ASSOCIAZIONE PREVENZIONEINCENDITALIA

Bari > RTV 8

BARI – 05 DICEMBRE 2019
Centro Congressi Parco dei Principi
via Vito Vasile – 70128 Bari – Palese
H. 9:00 – 17:30

CONDIZIONI DI PARTECIPAZIONE INDICATE IN LOCANDINA
LE ISCRIZIONI VERRANNO RACCOLTE FINO AD ESAURIMENTO DEI POSTI DISPONIBILI

In attesa di autorizzazione ai fini del riconoscimento delle ore di aggiornamento per i professionisti iscritti negli elenchi del Ministero dell’interno (art. 7 del D.M. 5 agosto 2011 e s.m.i.)

Il seminario è valevole:
CFP in base al Regolamento per la formazione degli Ingegneri

LE GIORNATE DELLA PREVENZIONE INCENDI
IV EDIZIONE
“LA FINE DEL DOPPIO BINARIO: RIFLESSIONE SULLA NUOVA VERSIONE DEL CODICE”

 



CORSO 05/12/19 | ORE 9:00-17:30
RTV 8 attività commerciali



Contenuti e obiettivi:
Il corso si propone di illustrare la struttura e i metodi di progettazione del “codice” finalizzati al raggiungimento degli obiettivi primari della prevenzione incendi sviluppando un esempio relativo ad un’attività normata con una RTV. Il corso sviluppa un caso pratico di un’attività commerciale illustrando per ogni strategia la soluzione scelta dal progettista supportato da una presentazione di dettaglio di uno specialista della misura antincendio trattata. Saranno anche illustrate alcune soluzioni alternative trattate con FSE. Illustrare la metodologia introdotta dal “codice” che, con un orientamento semi prestazionale, consente di tarare un progetto antincendio aderente alle personali esigenze dell’attività esaminata.


ORGANIZZATO DA

ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI BARI

IN COLLABORAZIONE CON

ASSOCIAZIONE FIREPRO

ASSOCIAZIONE PREVENZIONEINCENDITALIA

Bari > S.5 GSA

BARI – 05 DICEMBRE 2019
Centro Congressi Parco dei Principi
via Vito Vasile – 70128 Bari – Palese
H. 9:00 – 17:30

CONDIZIONI DI PARTECIPAZIONE IN LOCANDINA
LE ISCRIZIONI VERRANNO RACCOLTE FINO AD ESAURIMENTO DEI POSTI DISPONIBILI

In attesa di autorizzazione ai fini del riconoscimento delle ore di aggiornamento per i professionisti iscritti negli elenchi del Ministero dell’interno (art. 7 del D.M. 5 agosto 2011 e s.m.i.)

Il seminario è valevole:
CFP in base al Regolamento per la formazione degli Ingegneri

LE GIORNATE DELLA PREVENZIONE INCENDI
IV EDIZIONE
“LA FINE DEL DOPPIO BINARIO: RIFLESSIONE SULLA NUOVA VERSIONE DEL CODICE”

 



CORSO 05/12/19 | ORE 9:00-17:30
DM 3 agosto 2015 – S.5 Gestione della Sicurezza Antincendio



Contenuti e obiettivi: Il corso si propone di illustrare quanto le misure gestionali siano importanti alla pari delle misure di protezione attiva e delle misure di protezione passiva ai fini della sicurezza antincendio.
Parità messa in evidenza dal “Codice” con l’introduzione fra le 10 strategie antincendio della “Gestione della sicurezza antincendio”. Durante il corso saranno illustrati i seguenti argomenti:

  • Struttura e scopo del capitolo S.5 del “Codice”
  • Ruolo e responsabilità dei progettisti
  • Ruolo e responsabilità del Titolare dell’attività
  • Gestione e manutenzione delle misure antincendioA supporto della presentazione teorica saranno approfonditi argomenti specifici da esperti dei temi proposti

ORGANIZZATO DA

ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI BARI

IN COLLABORAZIONE CON

ASSOCIAZIONE FIREPRO

ASSOCIAZIONE PREVENZIONEINCENDITALIA

Bari > PROT. PASSIVA

BARI – 05 DICEMBRE 2019
Centro Congressi Parco dei Principi
via Vito Vasile – 70128 Bari – Palese
H. 9:00 – 17:30

CONDIZIONI DI PARTECIPAZIONE IN LOCANDINA
LE ISCRIZIONI VERRANNO RACCOLTE FINO AD ESAURIMENTO DEI POSTI DISPONIBILI

In attesa di autorizzazione ai fini del riconoscimento delle ore di aggiornamento per i professionisti iscritti negli elenchi del Ministero dell’interno (art. 7 del D.M. 5 agosto 2011 e s.m.i.)

Il seminario è valevole:
CFP in base al Regolamento per la formazione degli Ingegneri

LE GIORNATE DELLA PREVENZIONE INCENDI
IV EDIZIONE
“LA FINE DEL DOPPIO BINARIO: RIFLESSIONE SULLA NUOVA VERSIONE DEL CODICE”

 



CORSO 05/12/19 | ORE 9:00-17:30
PROTEZIONE PASSIVA ANTINCENDIO



Contenuti e obiettivi

Il corso si propone di:
−  illustrare le responsabilità del professionista collegate all’introduzione della SCIA e fornire le informazioni propedeutiche ad una corretta valutazione tecnico-normativa sulla scelta della soluzione tecnica in grado di perseguire la sicurezza in condizioni di incendio, garantendo la resistenza al fuoco delle strutture portanti e separanti, con particolare riferimento alle barriere passive.
−  Introdurre alla corretta compilazione dei modelli CERT REI e DICH PROD.
−  Fornire al progettista le basi per la progettazione dei sistemi di protezione passiva con la metodologia dell’approccio logico prestazionale, al fine di ottemperare alle richieste della normativa, alle regole di buona tecnica e alla corretta gestione.
−  Mettere in evidenza gli aspetti progettuali, esecutivi, gestionali e manutentivi che condizionano le responsabilità nella gestione della sicurezza antincendio.
−  Descrivere l’importanza della documentazione che consente di dimostrare il rispetto delle normative e di definire le responsabilità prima, durante e dopo l’esecuzione delle misure di protezione passiva

Il corso avrà i contenuti seguenti:
−  Analisi dei processi di progettazione dei sistemi di protezione passiva e degli elementi resistenti al fuoco
−  DM 16 febbraio 2007, DM 9 marzo 2007, DM 9 maggio 2007, DM 3 agosto 2015
−  Le norme tecniche di prova, di classificazione e di valutazione.
−  Reazione al fuoco, prove e classificazione dei prodotti
−  La marcatura CE dei protettivi e la modulistica da predisporre in fase di SCIA
−  Soluzioni pratiche per le facciate


ORGANIZZATO DA

ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI BARI

IN COLLABORAZIONE CON

ASSOCIAZIONE FIREPRO

ASSOCIAZIONE PREVENZIONEINCENDITALIA

Parma > R.T.O. introduzione

PARMA – 28 NOVEMBRE 2019
Ordine degli Ingegneri della Provincia di Parma

H. 14:00 – 18:00

Condizioni di partecipazione indicate in locandina
LE ISCRIZIONI VERRANNO RACCOLTE FINO AD ESAURIMENTO DEI POSTI DISPONIBILI

In attesa di autorizzazione ai fini del riconoscimento delle ore di aggiornamento per i professionisti iscritti negli elenchi del Ministero dell’interno (art. 7 del D.M. 5 agosto 2011 e s.m.i.)

Il seminario è valevole:
CFP in base al Regolamento per la formazione degli Ingegneri

CORSO
Introduzione alla R.T.O. allegata al D.M. 18 ottobre 2019 – Principi generali di applicazione, le novità della nuova versione DM 12 aprile 2019

CONTENUTI E OBIETTIVI

Contenuti
Viene illustrato il DM 12 aprile 2019 “Modifiche del decreto 3 agosto 2015 recante approvazione di norme tecniche di prevenzione incendi”

Durante il corso vengono descritte le nuove metodologie di progettazione della sicurezza antincendio introdotte dal codice
Sono illustrati le origini e gli obiettivi del documento descrivendo la sua struttura e mettendo in risalto le peculiarità e le novità introdotte nella nuova versione pubblicata con il DM 18 ottobre 2019.

Obiettivi
Mettere in risalto le novità della progettazione antincendio introdotte dal DM 3 agosto 2015 evidenziando l’approccio più prestazionale che responsabilizza maggiormente il professionista.

ORGANIZZATO DA

ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI PARMA

IN COLLABORAZIONE CON

ASSOCIAZIONE FIREPRO

RELATORI

Luigi DE ANGELIS
Dirigente dei Vigili del fuoco a r. – Presidente della commissione tecnica UNI/CT 034 “Protezione attiva contro l’incendio”

Giuseppe GIUFFRIDA
Responsabile tecnico ZENITAL, Coordinatore GL UNI/CT 034/GL09 Sistemi per il controllo di fumo e calore

Novara > R.T.O. introduzione

NOVARA – 27 NOVEMBRE 2019
Ordine degli Ingegneri della Provincia di Novara
Baluardo La Marmora 16
H. 14:00 – 18:00

Condizioni di partecipazione indicate in locandina
LE ISCRIZIONI VERRANNO RACCOLTE FINO AD ESAURIMENTO DEI POSTI DISPONIBILI

In attesa di autorizzazione ai fini del riconoscimento delle ore di aggiornamento per i professionisti iscritti negli elenchi del Ministero dell’interno (art. 7 del D.M. 5 agosto 2011 e s.m.i.)

Il seminario è valevole:
CFP in base al Regolamento per la formazione degli Ingegneri

CORSO
Introduzione alla R.T.O. allegata al D.M. 18 ottobre 2019 – Principi generali di applicazione, le novità della nuova versione DM 12 aprile 2019

CONTENUTI E OBIETTIVI

Contenuti
Viene illustrato il DM 12 aprile 2019 “Modifiche del decreto 3 agosto 2015 recante approvazione di norme tecniche di prevenzione incendi”

Durante il corso vengono descritte le nuove metodologie di progettazione della sicurezza antincendio introdotte dal codice
Sono illustrati le origini e gli obiettivi del documento descrivendo la sua struttura e mettendo in risalto le peculiarità e le novità introdotte nella nuova versione pubblicata con il DM 18 ottobre 2019.

Obiettivi
Mettere in risalto le novità della progettazione antincendio introdotte dal DM 3 agosto 2015 evidenziando l’approccio più prestazionale che responsabilizza maggiormente il professionista.

ORGANIZZATO DA

ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI NOVARA

IN COLLABORAZIONE CON

ASSOCIAZIONE FIREPRO

RELATORI

Luigi DE ANGELIS
Dirigente dei Vigili del fuoco a r. – Presidente della commissione tecnica UNI/CT 034 “Protezione attiva contro l’incendio”

Pistoia > PROGETTARE LA SICUREZZA ANTINCENDIO esempi pratici parte 2

PISTOIA – 26 NOVEMBRE 2019
Collegio dei Periti Industriali e dei Periti Industriali Laureati della Provincia di Pistoia
via penna 159, Loc. S.Agostino – 51100 Pistoia
H. 14:00 – 18:00

Condizioni di partecipazioni indicate in locandina
LE ISCRIZIONI VERRANNO RACCOLTE FINO AD ESAURIMENTO DEI POSTI DISPONIBILI (45 POSTI)

Evento valido ai fini del riconoscimento delle ore di aggiornamento per i professionisti iscritti negli elenchi del Ministero dell’interno (art. 7 del D.M. 5 agosto 2011 e s.m.i.)

Il seminario è valevole:
CFP in base al Regolamento per la formazione dei Periti Industriali

CORSO
PROGETTARE LA SICUREZZA ANTINCENDIO APPLICANDO IL “CODICE”
Metodologia di applicazione del codice su esempi pratici.
Attività non normata: Deposito – RTV.8 Attività 
commerciale

ORGANIZZATO DA

COLLEGIO DEI PERITI INDUSTRIALI E DEI PERITI INDUSTRIALI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI PISTOIA

IN COLLABORAZIONE CON

ASSOCIAZIONE FIREPRO

RELATORI

Marco Antonelli
Etex Building Performance spa, Partecipa ai GL UNI “Resistenza all’incendio”

Matteo Moccia
Hilti Spa, Esperto in protezione passiva antincendio

Diego Cecchinato
Professionista antincendio, Responsabile Tecnico divisione fuoco Protherm – Edilteco SpA

Giuseppe Giuffrida
Responsabile tecnico ZENITAL, Coordinatore GL UNI/CT 034/GL09 “Sistemi per il controllo di fumo e calore”

Pistoia > PROGETTARE LA SICUREZZA ANTINCENDIO esempi pratici parte 1

PISTOIA – 20 NOVEMBRE 2019
Collegio dei Periti Industriali e dei Periti Industriali Laureati della Provincia di Pistoia
via penna 159, Loc. S.Agostino – 51100 Pistoia
H. 14:00 – 18:00

Condizioni di partecipazioni indicate in locandina
LE ISCRIZIONI VERRANNO RACCOLTE FINO AD ESAURIMENTO DEI POSTI DISPONIBILI (45 POSTI)

Evento valido ai fini del riconoscimento delle ore di aggiornamento per i professionisti iscritti negli elenchi del Ministero dell’interno (art. 7 del D.M. 5 agosto 2011 e s.m.i.)

Il seminario è valevole:
CFP in base al Regolamento per la formazione dei Periti Industriali

CORSO
PROGETTARE LA SICUREZZA ANTINCENDIO APPLICANDO IL “CODICE”
Metodologia di applicazione del codice su esempi pratici.
Focus sulle misure di protezione attiva.
Attività non normata: Deposito – RTV.8 Attività commerciale

ORGANIZZATO DA

COLLEGIO DEI PERITI INDUSTRIALI E DEI PERITI INDUSTRIALI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI PISTOIA

IN COLLABORAZIONE CON

ASSOCIAZIONE FIREPRO

RELATORI

Daniele Andriotto
Professionista antincendio

Gianpaolo Benini
Idroelettrica SpA – Esperto in protezione attiva antincendio

Fabio Bosetti
Firing srl, Esperto in protezione attiva antincendio

Leonardo Lovati
Firing srl, Esperto in protezione attiva antincendio

Gianni La Cagnina
Namirial SpA Esperto antincendio, Partecipa ai GL UNI “Sistemi fissi di estinzione incendio e materiali”

Firenze > FSE

FIRENZE – 14 NOVEMBRE 2019
Ordine degli Ingegneri della Provincia di Firenze
Viale Milton 65 – Firenze
H. 9:00 – 13:30

Condizioni di partecipazione indicate in locandina
LE ISCRIZIONI VERRANNO RACCOLTE FINO AD ESAURIMENTO DEI POSTI DISPONIBILI

Evento valido ai fini del riconoscimento delle ore di aggiornamento per i professionisti iscritti negli elenchi del Ministero dell’interno (art. 7 del D.M. 5 agosto 2011 e s.m.i.)

Il seminario è valevole:
4 CFP in base al Regolamento per la formazione degli Ingegneri

CORSO
FIRE SAFETY ENGINEERING – Impiego della FSE per la scelta di soluzioni alternative nella progettazione della sicurezza antincendio

CONTENUTI E OBIETTIVI

Contenuti

Il processo di valutazione nell’ambito dell’approccio ingegneristico e gli ambiti di applicazione dell’approccio prestazionale.
Le novità introdotte dal DM 03/08/2015 per la verifica dei livelli di prestazione per le singole strategie antincendio. La metodologia da seguire per una corretta progettazione della sicurezza antincendio con un approccio prestazionale. Gli scenari di incendio e ed i parametri relativi alla salvaguardia della vita con la progettazione prestazionale.

Obiettivi

Conoscere le modalità possibili, con un indirizzo di normazione prestazionale oltre che prescrittiva, per valutare correttamente le soluzioni progettuali per i livelli di prestazione per ogni strategia antincendio. Introduzione all’applicazione di un approccio di tipo prestazionale nell’analisi di problematiche legate alla prevenzione incendi. Utilizzo di metodi di calcolo riconducibili alla “Fire Safety Engineering”.

ORGANIZZATO DA

ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI FIRENZE

IN COLLABORAZIONE CON

ASSOCIAZIONE FIREPRO

RELATORI

Diego CECCHINATO
Associazione Firepro, responsabile tecnico divisione fuoco Protherm Edilteco spa 

 

Firenze > DM 3 AGOSTO 2015

FIRENZE – 14 NOVEMBRE 2019
Ordine degli Ingegneri della Provincia di Firenze
Viale Milton 65 – Firenze
H. 14:30 – 19:00

Condizioni di partecipazione indicate in locandina
LE ISCRIZIONI VERRANNO RACCOLTE FINO AD ESAURIMENTO DEI POSTI DISPONIBILI

Evento valido ai fini del riconoscimento delle ore di aggiornamento per i professionisti iscritti negli elenchi del Ministero dell’interno (art. 7 del D.M. 5 agosto 2011 e s.m.i.)

Il seminario è valevole:
4 CFP in base al Regolamento per la formazione degli Ingegneri

CORSO
NUOVO APPROCCIO PER LA PROGETTAZIONE ANTINCENDIO CON IL DM 3 AGOSTO 2015 – Impiego della FSE per la definizione di soluzioni alternative: trattazione del capitolo M con sviluppo di esempi

CONTENUTI E OBIETTIVI

Contenuti

Durante il corso viene illustrata la Sezione M e descritto come e quando possono essere applicati i metodi previsti al fine di verificare soluzioni alternative alle soluzioni conformi indicate nelle strategie antincendio senza il ricorso a procedimenti di deroga.

Obiettivi

Mettere in risalto come il DM 3 agosto 2015 permette di limitare la necessità di andare in deroga anche grazie alla FSE.

ORGANIZZATO DA

ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI FIRENZE

IN COLLABORAZIONE CON

ASSOCIAZIONE FIREPRO

RELATORI

Diego CECCHINATO
Associazione Firepro, responsabile tecnico divisione fuoco Protherm Edilteco spa